DIVENTERÒ

    pexels-pixabay-159833

     

    "Diventerò cantante, diventerò cantore. Entrerò al conservatorio... Diventerò violinista, entrerò al conservatorio... Diventerò un poeta, entrerò…” (M. Chagall. La mia vita. Milano, 1998, SE, p. 44.)

    È possibile che un artista scriva di sé con lo stesso stile che rende uniche le sue opere? Sì, e lo dico dopo aver letto le pagine scritte da Marc Chagall. Per una serie di coincidenze ho iniziato a leggere la sua biografia; pensavo si trattasse di una classica descrizione di esperienze, studi, successi, invece tra leggerezza e fisicità ha preso forma il quadro della sua esistenza.

    Una vita che scorre in un mondo fatto di nuove dimensioni, dove figure e forme fluttuano nell'universo parallelo e riconducono a importanti punti fermi dell'artista, primo tra tutti la famiglia. Parole che sono uguale espressione del tratto artistico; una scrittura che dipinge la concreta forza del legame tra il cuore, la mente e la tela di Chagall. La realtà è compagna di gioco dell'immaginazione, mentre vola sopra luoghi e persone dai colori riconoscibili. Il viola prende vita, non si nasconde, resiste all'incomprensione; tra le righe i ritratti apparentemente statici si animano in una danza vorticosa assieme ai tanti lacci dell'ispirazione. I dipinti si presentano nel loro essere raffigurazione e interpretazione di persone, attimi, sensazioni vissute, percepite, colte, condivise. E la vena artistica che ha affermato la grandezza di Chagall sorvola leggiadra gli interrogativi che hanno toccato l'anima.  

    DA UN'OSSERVAZIONE APPARENTEMENTE DISTRATTA
    TENACIA
     

    Commenti

    Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento
    Già registrato? Login qui
    Ospite
    Giovedì, 08 Dicembre 2022
    di Francesca Girardi

    di Francesca Girardi

    Informazioni di contatto

    info@ormediscrittura.it

    Informativa Cookies

    Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili a migliorare il servizio offerto. Se vuoi saperne di più consulta la nostra Cookie Policy.
    Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.